Discussione:
Venerdi 16 GIUGNO a Stazione Birra - TONY BRASCHI
(troppo vecchio per rispondere)
n***@yahoo.it
2006-05-12 00:10:53 UTC
Permalink
Venerdi 16 GIUGNO 2006 Tony Braschi torna a Stazione Birra,
il club più rappresentativo di Live Music del centro Italia - Roma.

Stazione Birra
Via Placanica 172 - 00040 - Morena (Roma)
INFO & PRENOTAZIONI
tel. 06.79845959
***@stazionebirra.it
Cell. 328 6333733


Inserito a pieno merito dalla stampa e dagli addetti ai lavori tra i
primi 50 migliori chitarristi italiani, TONY BRASCHI oggi è uno dei
migliori musicisti della scena internazionale.

A pochi mesi dall'uscita del suo nuovo album Rock Blues Experience il
nostro artista Tony Braschi viene scelto da alcuni dei maggiori Network
radiofonici americani quali ELECTRIC BLUES REVIEW & CHICO'S RADIO
come rappresentante del Blues e del Southern Rock made in Italy,
entrando nelle programmazioni con nomi come:
Eric Clapton, Stevie Ray Vaughan, Johnny Winter, Buddy Guy, John Lee
Hooker, Robert Cray e molte altre leggende del nostro secolo.

In Italia Tony Braschi è considerato tra i migliori chitarristi Rock
insieme a musicisti quali:
Ricky Portera, Andrea Braito, Nick Becattini, Alex Britti, Paolo
Bonfanti, Andrea Braido, Maurizio Solieri, Alex Masi, Pino Daniele....
etc.
fonti ufficiali disponibili presso i Link
http://www.guitarlist.it/newsite/profili2.asp
-&-
http://www.ilpopolodelblues.com/rev/dic05/concerti/tony-braschi.html

Info produzione:
http://www.kerosmusic.com
http://www.timeslord.com
Info artista:
http://www.tony.suinternet.it
http://www.tonybraschi.com (in aggiornamento)
Press:
***@hotmail.com


CARRIERA ARTISTICA

TONY BRASCHI è nato a Roma il 18 luglio 1973, l'anno di "The dark
side of the moon" dei Pink Floyd e di "Apostrophe" di Frank
Zappa.
Suona la chitarra dall'età di 9 anni iniziando con lo studio della
chitarra classica per poi proseguire dopo due anni a quella elettrica.
Influenzato musicalmente dai grandi del blues & del soul, primo fra
tutti Joe Cocker, ma anche dai grandi nomi del Rock (come J.Joplin, J.
Hendrix, N.Young, J.Winter, F.Zappa, etc.)
Oggi è cantante, chitarrista, polistrumentista interpreta le proprie
canzoni perfettamente, con il piglio del grande Bluesman, passando
magistralmente da brani Blues, Rock fino alle West-cost ballads.
Ed è secondo queste coordinate artistiche che oggi si propone al
pubblico con una voce ed una chitarra che insieme riescono ad esprimere
tutte le sensazioni dell'animo umano.

Già leader di varie bands, tra le quali: Alta tensione, Frequenza
attiva, On the road, Crazy for Winter, ha lavorato come turnista e come
chitarrista con artisti italiani e stranieri fino ala fine degli anni
novanta, quando finalmente ha intrapreso la carriera solista.
Il suo album autobiografico For all of you ha riscosso un tale successo
da dover essere ristampato in pochi mesi.

Con il nuovo album Rock Blues Experience, la cui produzione ha
richiesto oltre un anno di lavoro in alcuni dei migliori studi di
registrazione d'Italia e Mastering agli Sterling Sound Studios di New
York da George Marino,Tony Braschi ha realizzato il CD della maturità,
che consente di apprezzarne le grandi capacità vocali, chitarristiche
e di autore e che lo consacra come artista completo nel panorama
musicale mondiale.
Rock Blues Experience è distribuito a Los Angeles da Euromegamusic &
nello IOWA da DWM music, ed in Europa dall'etichetta Timeslord Record
http://www.timeslord.com

Molti gli ospiti internazionali presenti in questo nuovo album, tra
cui:
HERBIE GOINS, KARL POTTER, DEREK WILSON, DAVE SUMNER, ERIC DANIEL,
DOUGLAS MEAKIN, DANIELE SEPE, AGOSTINO MARANGOLO, MARK HANNA, FRANCESCA
DE FAZI, DINO KAPPA, LUCIANO GARGIULO

Rock Blues Experience e' già stato consacrato dalla stampa con le
recensioni di:

·CHITARRE (Dicembre '05) Mauro Salvatori
·ERNESTO DE PASCALE (settembre '05) Booklet cd
·DWM MUSIC (Novembre '05) USA - Dwm
·IL POPOLO DEL BLUES (Ott/Nov/-'05) M. Manzi
·SONIK MUSIK (Novembre '05) Camozzato Loris
·MOVIMENTI PROG (ottobre '05) Donato Zoppo
·FOLK BULLETTIN (ottobre '05) Salvatore Esposito
·L'ISOLA CHE NON C'ERA (Ott/Dic/-'05) Michele Manzotti
·DARIO DE SIMONE (novembre '05)
·DNA MUSIC (ottobre '05) Alessio Romani
·LIVECITY (ottobre '05) Federico Armeni

Definito spesso il Johnny Winter italiano, Tony Braschi è uno dei più
sorprendenti e talentuosi chitarristi della scena blues italiana. Il
suo tono vocale rauco e pungente che ci riporta spesso alla mente tanto
Joe Cocker quanto George Thorogood
IL POPOLO DEL BLUES (Ott/Nov/-'05) M. Manzi

Nei 14 brani arrivano sferzate e colpi di pennata tipiche dei vecchi
maestri in vena di sfoderare grinta e mestiere. Rock my Blues è un
piccolo capolavoro con la sua andatura Shuffle, compreso l'assolo
centrale a deliziare i fan di E. Clapton, S. Ray Vaughan
CHITARRE (Dicembre '05) Mauro Salvatori

Solo la chitarra sarebbe più che sufficiente per mandare in visibilio
lo zio Fender. Inoltre Tony Braschi fornisce una grande dimostrazione
della sua abilità di cantante, sprigionando una voce calda alla Bruce
Springsteen
DNA MUSIC (Ottobre '05) Alessio Romani

Braschi compone con organicità una musica dai toni contemporanei che
comunica confidenza e si snoda armonicamente con classe ed eleganza e
che non teme confronti con quelli di artisti di più grosso calibro del
circuito internazionale
ERNESTO DE PASCALE (Settembre '05) Booklet cd

Riferimenti possono sicuramente essere trovati in Sound come quello dei
Led Zeppelin e anche dei Metallica più morbidi. L'accostamento più
naturale nel Sound è sicuramente quello con Buddy Guy e Eric Clapton
LIVE CITY (Ottobre '05) Federico Armeni

Ciò che caratterizza questo disco in modo particolare è la grande
energia sprigionata da Tony in studio che rispecchia in tutto e per
tutto l'esplosiva potenza dei suoi concerti.
FOLK BULLETTIN (Ottobre '05) Salvatore Esposito

Tony Braschi tira fuori un blues a cavallo tra passato e futuro, tra
grande produzione e intenso artigianato musicale, solismo raffinato e
riconoscibile. Non perdete questo cd: un'indimenticabile esperienza
rock blues.
MOVIMENTI PROG (Ottobre '05) Donato Zoppo

Difficile trovare un brano migliore dell'altro, dal primo
all'ultimo minuto Tony Braschi riesce a dare emozioni in ogni suono,
in ogni armonia.
SONIK MUSIK (Novembre '05) Camozzato Loris

Braschi ha dato alle stampe un ottimo disco. lo ha fatto con mestiere,
intelligenza e onestà verso chi ascolta. L'energia è infatti ben
presente, così come l'ottima capacità compositiva
L'ISOLA CHE NON C'ERA (Ott/Dic/-'05) Michele Manzotti

Giovane compositore attento alle tendenze d'oltralpe, i suoi brani
hanno fatto immediatamente il giro d'Europa, restando primi in
classifica in Danimarca, Germania, Inghilterra e Olanda e a breve
faranno rotta su Los Angeles e i paesi dell'Est. Tanto personale e
attuale, da riuscire intrigante anche per la diffusione radiofonica.
DARIO DE SIMONE (novembre '05)

He became a fantastic European attraction because of his incredible
live performances. These songs are powerful and melodic blues which at
times, invoke the spirit of Bob Seger
DWM MUSIC (USA- Dwm)
n***@gmail.com
2014-05-21 13:21:07 UTC
Permalink
Il suo album ROCK BLUES EXPERIENCE lo ha lanciato con successo sulla scena internazionale. Ora e' uscito "You'll Go Ahead", il brano di Tony Braschi dedicato alla scomparsa di NELSON MANDELA. Il brano è scritto - suonato - interpretato - prodotto dal Chitarrista e Vocalist TONY BRASCHI.

Tony Braschi ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma: "Questo brano e' un inedito che riposava nel cassetto da 9/10 anni. Qualche settimana fa mi e' tornato in mente ed e' diventato un mio tormentone. Riascoltandolo ho avuto i brividi e, per la prima volta dopo anni, mi sono commosso. Il giorno stesso ho appreso della scomparsa terrena di NELSON MANDELA. Sono rimasto senza parole. Poi le ho ritrovate nel mio inedito che proprio in quei giorni era diventato il mio tormentone: la mia reiterata ossessione. A quel punto ho capito che il brano era stato una Premonizione. E cosi' ho deciso di pubblicarlo cosi' com'e': esattamente il demo inedito che riposava nel mio archivio d'inediti. Ora e' pronto per vivere di luce propria insieme allo spirito del suo ispiratore, il grande Uomo di questo Nuovo Millennio: NELSON MANDELA". Qui è possibile ascoltarlo in anteprima assoluta:

http://www.soundclick.com/player/single_player.cfm?songid=12781428&q=hi

http://www.soundclick.com/player/single_player.cfm?songid=12781426&q=hi&newref=1
Inserito a pieno merito dalla stampa e dagli addetti ai lavori tra i primi 50 migliori chitarristi italiani, vicino a nomi quali Ricky Portera, Andrea Braito, Nick Becattini, Alex Britti, Paolo Bonfanti, Maurizio Solieri, Alex Masi, Pino Daniele... fonti ufficiali pubblicate presso IL POPOLO DEL BLUES (http://www.ilpopolodelblues.com/pdb/old/rev/dic05/concerti/tony-braschi.html) (http://www.ilpopolodelblues.com/pdb/old/rev/nov05/rec/tony-braschi.html) e presso GUITARLIST (http://www.guitarlist.it/newsite/profili2.asp)

Reduce dalla pubblicazione del suo Tributo a Joe Cocker, ed ora con il nuovo brano dedicato a NELSON MANDELA, You'll Go Ahead, l'artista al momento non sembra intenzionato ad iniziare un nuovo Tour, ma ha deciso di pubblicare una parte consistente del suo cospicuo materiale inedito.
Tony Braschi è uno dei pochissimi artisti italiani che ha il privilegio di essere distribuito negli USA, e lì oltre oceano è stato recensito positivamente dalla distribuzione di DWMmusic. Il precedente cd-album di TONY BRASCHI "Rock Blues Experience", ha vantato la presenza gli ospiti internazionali, tra i quali: HERBIE GOINS, KARL POTTER, DEREK WILSON, DAVE SUMNER, ERIC DANIEL, DOUGLAS MEAKIN, MARK HANNA, DANIELE SEPE, AGOSTINO MARANGOLO, etc.
Rock Blues Experience ha avuto la consacrazione della critica anche in Italia.
Rock & blues italiano DOC, ma dal respiro internazionale, non solo per la scelta di cantare in Inglese, ma per la struttura dei brani, il modo di suonare e la validità del risultato che non temono confronti con produzioni analoghe provenienti da altre nazioni.
AXE (Marzo '05) Mario Milan
Nei 14 brani arrivano sferzate e colpi di pennata tipiche dei vecchi maestri in vena di sfoderare grinta e mestiere. Rock my Blues è un piccolo capolavoro con la sua andatura Shuffle, compreso l'assolo centrale a deliziare i fan di E. Clapton, S. Ray Vaughan.
CHITARRE (Dicembre '05) Mauro Salvatori
Definito spesso il Johnny Winter italiano, Tony Braschi è uno dei più sorprendenti e talentuosi chitarristi della scena blues italiana. Il suo tono vocale rauco e pungente che ci riporta spesso alla mente tanto Joe Cocker quanto George Thorogood.
IL POPOLO DEL BLUES (Ott/Nov/-'05) M. Manzi
Solo la chitarra sarebbe più che sufficiente per mandare in visibilio lo zio Fender. Inoltre Tony Braschi fornisce una grande dimostrazione della sua abilità di cantante, sprigionando una voce calda alla Bruce Springsteen.
DNA MUSIC (Ottobre '05) Alessio Romani
Braschi compone con organicità una musica dai toni contemporanei che comunica confidenza e si snoda armonicamente con classe ed eleganza e che non teme confronti con quelli di artisti di più grosso calibro del circuito internazionale.
ERNESTO DE PASCALE (Settembre '05) Booklet CD
Riferimenti possono sicuramente essere trovati in Sound come quello dei Led Zeppelin e anche dei Metallica più morbidi. L'accostamento più naturale nel Sound è sicuramente quello con Buddy Guy e Eric Clapton.
LIVE CITY (Ottobre '05) Federico Armeni
Ciò che caratterizza questo disco in modo particolare è la grande energia sprigionata da Tony in studio che rispecchia in tutto e per tutto l'esplosiva potenza dei suoi concerti.
FOLK BULLETTIN (Ottobre '05) Salvatore Esposito
Tony Braschi tira fuori un blues a cavallo tra passato e futuro, tra grande produzione e intenso artigianato musicale, solismo raffinato e riconoscibile. Non perdete questo cd: un'indimenticabile esperienza rock blues.
MOVIMENTI PROG (Ottobre '05) Donato Zoppo
Difficile trovare un brano migliore dell'altro, dal primo all'ultimo minuto Tony Braschi riesce a dare emozioni in ogni suono, in ogni armonia.
SONIK MUSIK (Novembre '05) Camozzato Loris
Braschi ha dato alle stampe un ottimo disco. lo ha fatto con mestiere, intelligenza e onestà verso chi ascolta. L'energia è infatti ben presente, così come l'ottima capacità compositiva.
L'ISOLA CHE NON C'ERA (Ott/Dic/-'05) Michele Manzotti
Giovane compositore attento alle tendenze d'oltralpe, i suoi brani hanno fatto immediatamente il giro d'Europa, restando primi in classifica in Danimarca, Germania, Inghilterra e Olanda e a breve faranno rotta su Los Angeles e i paesi dell'Est. Tanto personale e attuale, da riuscire intrigante anche per la diffusione radiofonica.
CAMPANIA ON WEB (novembre '05) Dario de Simone
He became a fantastic European attraction because of his incredible live performances. These songs are powerful and melodic blues which at times, invoke the spirit of Bob Seger.
DWM MUSIC (USA- Dwm)


BLOG ARTISTA: http://tonybraschi.blogspot.it/

MP3: http://www.soundclick.com/player/single_player.cfm?songid=12781428&q=hi

http://www.soundclick.com/player/single_player.cfm?songid=12781426&q=hi&newref=1

FACEBOOK: https://it-it.facebook.com/TonyBraschy

https://www.facebook.com/tony.braschi.7
SBIANCO
2014-05-21 17:04:44 UTC
Permalink
Post by n***@gmail.com
Reduce dalla pubblicazione del suo Tributo a Joe Cocker,
Penso che Joe Cocker si stia toccando...

Continua a leggere su narkive:
Loading...