Discussione:
SABRINA SPARTI - Una nuova voce del jazz italiano
(troppo vecchio per rispondere)
Mario Fragiacomo
2009-10-29 11:14:04 UTC
Permalink
Ho il piacere di presentarvi una nuova realtà del vocalismo jazz
italiano. Non è la solita cantante che emerge ogni tanto, ma una voce
particolare visto che ha una estensione naturale di quasi 5 registri
(fatte le debite proporzioni, come Rachelle Ferrell).
Ha realizzato il suo primo album (come leader) in questi giorni e lo
presenterà pubblicamente il 7 novembre 2009 a Milano.
Allego l'invito per chi fosse interessato a questo evento.
INVITO
La S.V. è invitata al concerto di presentazione dell'album "THE
ANGEL'S WHISPER AND SHOUT" di Sabrina Sparti prodotto dalla MAP di
Milano. E' il cd d'esordio come leader di Sabrina che vi presenterà
una selezione di brani spiritual, gospel and original songs (in duo
pianoforte e voce) con alcuni famosi pianisti jazz italiani come
Renato Sellani, Guido Manusardi, Antonio Zambrini, Marco Detto ....
Il concerto è previsto per SABATO 7 NOVEMBRE 2009 ALLE ORE 17.30
presso lo SPAZIO SIRIN in via Vela, 15 (Zona Viale Abruzzi) a Milano
ed è prevista la presenza di tutti gli artisti dell'album.
L'ingresso è libero.

Per chi fosse interessato ad un ascolto on line, è a disposizione uno
dei più famosi spiritual "Sometimes I feel like a Motherless Child".
Vi lascio le coordinate qui sotto sia per l'ascolto che per
approfondire la conoscenza di questa nuova realtà del jazz italiano.

www.myspace.com/sabrinasparti
http://www.facebook.com/photo.php?pid=30634580&l=2fcb49510d&id=1531195210

INOLTRE E' DISPONIBILE LA VISIONE DI UN VIDEO PROMOZIONALE DELLA
PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL DISCO E L'ASCOLTO DI UN ALTRO BRANO
DELL'ALBUM A QUESTO INDIRIZZO YOUTUBE:

SBIANCO
2009-10-30 14:07:25 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
visto che ha una estensione naturale di quasi 5 registri
Visto?
Visto da chi?
Inoltre, se per 5 registri intendi quello di petto, quello di gola,
quello di testa, quello di falsettone e quello di falsetto, allora è
normalissima come la totalità dell'umanità.

Da ben altro si valuta la qualità di un cantante.
no
2009-10-31 22:47:03 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
visto che ha una estensione naturale di quasi 5 registri
<Visto?
<Visto da chi?
<Inoltre, se per 5 registri intendi quello di petto, quello di gola,
<quello di testa, quello di falsettone e quello di falsetto, allora è
<normalissima come la totalità dell'umanità.
<
<Da ben altro si valuta la qualità di un cantante.

Tipo la dizione, l'intonazione, il timbro, le doti d'improvvisazione, il
suono in maschera, la coloratura, la tessitura ecc...
Certo l'estensione è quella che fa più presa!
Comunque spero che sia davvero in gamba...
carletto
2009-11-01 00:26:25 UTC
Permalink
Post by no
<Da ben altro si valuta la qualità di un cantante.
Tipo la dizione, l'intonazione, il timbro, le doti d'improvvisazione, il
suono in maschera, la coloratura, la tessitura ecc...
Ecc. ecc. Dimentichi la cosa fondamentale: la musicalita'.
E quella di certo non la si impara a scuola.

carletto
Cl.Massé
2009-11-02 10:38:04 UTC
Permalink
Post by no
Tipo la dizione, l'intonazione, il timbro, le doti d'improvvisazione, il
suono in maschera, la coloratura, la tessitura ecc...
Certo l'estensione è quella che fa più presa!
Comunque spero che sia davvero in gamba...
L'estensione è la differenza tra la note più bassa e la più alta. Non
significa che tutte le note intermedie sono cantabile (tessitura), e perfino
emissibile. Non significa neanche che i passaggi sono padronati. Così,
l'intervalle utile della tessitura può essere di solo un ottava.
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Mario Fragiacomo
2009-11-01 23:46:55 UTC
Permalink
Post by SBIANCO
Visto?
Visto da chi?
Inoltre, se per 5 registri intendi quello di petto, quello di gola,
quello di testa, quello di falsettone e quello di falsetto, allora è
normalissima come la totalità dell'umanità.
Da ben altro si valuta la qualità di un cantante.
Caro amico sono pienamente d'accordo con te. La qualità di una cantante si
valuta da tanti altri fattori.
E' evidente che quando si parla di estensione (per gli addetti ai lavori)
non si include il falsetto o falsettone come lo chiami tu od altre emissioni
vocali, ma il normale fluire della voce.
Ebbene Sabrina ha questa potenzialità, diciamo questa abilità di raggiungere
agilmente anche il cosiddetto "registro di fischio" tipico dei soprani
leggeri (soprani d'agilità). Ad esempio Yma Sumac (la conosci vero?) viene
ricordata principalmente per la sua voce, che copriva una estensione di 5
ottave!
L'estensione è un parametro molto importante ma non è tutto sono d'accordo
con te ma è pur sempre un elemento di distinzione. Poche cantanti hanno
queste peculiarità e Sabrina è una di queste. Era questo quello che volevo
dire in poche parole.
Comunque se capiti per caso al concerto di presentazione di questo suo primo
album (come leader) avrai modo di sentirla dal vivo.
L'evento è previsto per SABATO pomeriggio 7 NOVEMBRE 2009 alle ore 17.30
presso lo SPAZIO SIRIN di Via Vela, 15 (zona Viale Abruzzi) a Milano.
Duetterà (piano e voce) con alcuni pianisti piuttosto importanti nel
panorama jazzistico italiano: con Renato Sellani, Guido Manusardi, Antonio
Zambrini, Marco Detto .....
Naturalmente l'ingresso è libero e come d'uso in queste situazioni, si
brinderà alla fine con spumante e pasticcini!!

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
SBIANCO
2009-11-02 15:19:15 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
Ad esempio Yma Sumac
Con "espedienti", la Sumac raggiunge una estensione di poco superiore
alle 4 ottave con voce ancora tutto sommato ascoltabile.
Se nell'estensione includiamo i settori vocali in cui la voce viene
utilizzata più come "suono" piuttosto che come appunto "voce", allora
l'estensione stessa di qualsiasi cantante può addirittura toccare le 6
ottave.
Post by Mario Fragiacomo
Naturalmente l'ingresso è libero e come d'uso in queste situazioni, si
brinderà alla fine con spumante e pasticcini!!
In bocca al lupo.
mario Fragiacomo
2009-11-02 16:46:58 UTC
Permalink
Post by SBIANCO
Post by Mario Fragiacomo
Ad esempio Yma Sumac
Con "espedienti", la Sumac raggiunge una estensione di poco superiore
alle 4 ottave con voce ancora tutto sommato ascoltabile.
Se nell'estensione includiamo i settori vocali in cui la voce viene
utilizzata più come "suono" piuttosto che come appunto "voce", allora
l'estensione stessa di qualsiasi cantante può addirittura toccare le 6
ottave.
Post by Mario Fragiacomo
Naturalmente l'ingresso Ú libero e come d'uso in queste situazioni, si
brinderà alla fine con spumante e pasticcini!!
In bocca al lupo.
E no, proprio non ci siamo. Io intendo vocalità non ....... urla. Tutti
sappiamo urlare ed emettere suoni altissimi e non occorre essere cantanti!
Devi sapere invece che esistono delle cantanti ..... dotate. Nate con una
voce "naturale" piena di armoniche per la particolare conformazione del loro
apparato fonatorio (laringe, faringe, gola, lingua, ecc. ecc. ma soprattutto
per lo spessore delle corde vocali, oltre alla conformazione dei
"risuonatori" della maschera facciale (l'amplificazione naturale della
voce). E' un discorso lungo che richiederebbe più spiegazioni approfondite
che non mi sembra il caso di affrontare in questo contesto. La voce Ú pur
sempre "la voce", e non "una voce" e non sarà mai uno "strumento" appunto
per tutte le caratteristiche naturali che ti ho elencato e che la
caratterizzano. Non una semplice vibrazione di un ancia quindi.
Nella vibrazione di un'ancia di un clarinetto (per esempio) non ci potrà
mai essere "l'ingolamento" (restringimento della Faringe) nÚ
"l'incavernamento" della Laringe, nÚ una perdita di risonanza, di
intensità o di espansione che dipende da come ti hanno insegnato a far
funzionare l'apparato fonatorio partendo dal fiato spinto dal diaframma
evitando lo spoggio del suono dal diaframma. Però vedo ora che mi sto
"allargando" troppo nel "tecnico".
Queste "cosine" le conosco non perchÚ sono un cantante ma perchÚ sono un
trombettista! Uso, o cerco di usare, le stesse tecniche dei cantanti
"impostati" perchÚ queste sono le regole fondamentali per suonare bene
questo strumento "maledetto": aprire la gola a mo' di cantante lirico, non
gonfiare la guancia, e non concentrare o stirare i muscoli della bocca a mo'
di sorriso, ma anzi al contrario tentando di convergere la bocca verso il
"bocchino" dello strumento cercando di usare il fiato del diaframma non solo
dal basso verso l'alto .............
Un ultima cosa. Quando si raggiungono i "registri di fischio" Ú naturale
che la voce si trasformi, o meglio che il suono udibile sia più simile ad
un suono emesso da uno strumento musicale a fiato che raggiunge gli stessi
registri (ottavino, sax soprano, ....... o la tromba di Maynard Ferguson o,
per restare in Italia, della tromba di Andrea Tofanelli!!)
Ciao



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Cl.Massé
2009-11-03 10:42:03 UTC
Permalink
E no, proprio non ci siamo. Io intendo vocalità non ....... urla. Tutti
sappiamo urlare ed emettere suoni altissimi e non occorre essere cantanti!
Devi sapere invece che esistono delle cantanti ..... dotate. Nate con una
voce "naturale" piena di armoniche per la particolare conformazione del
loro apparato fonatorio (laringe, faringe, gola, lingua, ecc. ecc. ma
soprattutto per lo spessore delle corde vocali, oltre alla conformazione
dei "risuonatori" della maschera facciale (l'amplificazione naturale della
voce).
La voce, propriamente detto, è prodotta dalle vibrazioni delle corde vocali.
In primo luogo, il registro di fischio non è una voce, ma come il suo nome
l'indica, un fischio. In segundo luogo, c'è fisicali limitazioni a questa
vibrazione. Per esempio, se le corde sono sottili, si può altare molto...
pero non bassare. E viceversa. I risuonatori permettono di emettere certi
suoni più facilmente, ma è ancora un vibrazione delle corde vocali. Nel
falsetto, la vibrazione si fa nel modo superiore, ma gli altri modi non sono
usabili. Riassumendo, in casi eccezionali, l'estenzione (non la
tessitura!) può raggiungere un valore di 3 a meno di 4 ottave, almeno per
essere humani, non parlo d'una cassa da 4 altoparlanti. La voce humana è lo
strumento musicale con la più piccola estenzione. Finalmente, le armoniche
non c'entrano, perchè ci parli?
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Mario Fragiacomo
2009-11-04 00:03:50 UTC
Permalink
La voce, propriamente detto, ᅵ prodotta dalle vibrazioni delle corde
vocali.
In primo luogo, il registro di fischio non ᅵ una voce, ma come il suo
nome
l'indica, un fischio. In segundo luogo, c'ᅵ fisicali limitazioni a
questa
vibrazione. Per esempio, se le corde sono sottili, si puᅵ altare
molto...
pero non bassare. E viceversa. I risuonatori permettono di emettere certi
suoni piᅵ facilmente, ma ᅵ ancora un vibrazione delle corde vocali.
Nel
falsetto, la vibrazione si fa nel modo superiore, ma gli altri modi non sono
usabili. Riassumendo, in casi eccezionali, l'estenzione (non la
tessitura!) puᅵ raggiungere un valore di 3 a meno di 4 ottave, almeno
per
essere humani, non parlo d'una cassa da 4 altoparlanti. La voce humana ᅵ
lo
strumento musicale con la piᅵ piccola estenzione. Finalmente, le
armoniche
non c'entrano, perchᅵ ci parli?
Caro amico,
certo che la voce Ú prodotta dalle vibrazioni delle corde vocali (mi sembra
di averlo scritto no?)
I registri acuti nella voce esistono come esistono i sovracuti (qualcuno li
chiama registri di fischio) e sono pur sempre suoni emessi dalla vibrazione
delle corde vocali.
Certo che dipende molto dallo spessore delle corde vocali e le più sottili
vanno più in alto. Questo Ú naturale. Certo Ú anche che soltanto le corde
vocali producono il suono visto che il suono Ú prodotto da una vibrazione.
Tutto il resto, risuonatori ecc.producono soltanto la QUALITA' della voce.
Tutto questo tutti o quasi tutti lo sanno.
Non centrano gli armonici nella voce? Mamma mia che affermazione assurda.
Dai clicca un po' Google. Il primo che ho trovato guarda un po':

Che cosa sono gli armonici?
Gli armonici sono la materia stessa del suono. Se noi riusciamo a
riconoscere, a parità di nota, un flauto da un violino, lo dobbiamo agli
armonici: a seconda di come si mescolano tra di loro, quali emergono e quali
rimangono in secondo piano.
Si dice che non esistono due voci umane uguali tra loro; Ú come se gli
armonici di ciascuno di noi fossero mescolati in maniera diversa e in questo
modo raccontassero la nostra storia...
Gli armonici sono multipli della nota fondamentale. Se chiamiamo la
fondamentale 'uno', l'armonico 'due' vibrerà due volte la fondamentale,
l'armonico 'tre' tre volte la fondamentale, e così via all'infinito.
Armonici, overtones, ipertoni, sono molti i modi in cui vengono chiamate
queste strane presenze all'interno di una nota: segno di una profonda
riscoperta di questo fenomeno sonoro, dei suoi misteri, del suo passato,
delle sue prospettive terapeutiche.

La storia del canto con gli armonici
La storia del canto con gli armonici si perde nella notte dei tempi ed Ú
sicuramente destinata a ridiventare una sorta di linguaggio universale.
Anche se sono particolarmente evidenti nella tradizione tibetana, mongola
tuvana, si può dire che in ogni cultura c'Ú una particolare attenzione per
gli armonici. Nell'antica Grecia uno dei metodi di cura basilari consisteva
nell'ascolto del suono dell'acqua, ricchissimo di armonici! Nella Qabbala si
invocano le energie dei Sefiroth tramite vocalizzi con armonici. In India,
ogni pezzo musicale Ú preparato con il suono della tampura, ricchissimo di
armonici. In Australia abbiamo il didgeridù.
Ma Ú soprattutto in Mongolia e nella vicina regione siberiana di Tuva che
gli armonici vocali sono preminenti ed Ú legato a cerimonie sciamaniche.
Sottolineare nella voce un armonico non Ú mai una tecnica, ma energia
sonora viva e pura, in grado di connettere l'uomo alle forze della natura e
della guarigione.

P.S.
Vuoi ascoltare un piccolo esempio dell'estensione di questa cantante di cui
ti parlo. Dai un'occhiata, cioÚ ascolta questo brano che ti segnalo su
Myspace:

ZHOK EXPERIMENTAL HORA lo trovi sul mio sito: www.myspace.com/fragiacomo

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Cl.Massé
2009-11-04 12:37:01 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
I registri acuti nella voce esistono come esistono i sovracuti (qualcuno
li chiama registri di fischio) e sono pur sempre suoni emessi dalla
vibrazione delle corde vocali.
Il registro di fischio non è prodotto dalle vibrazioni delle corde vocali,
ma da un fischio tra loro.
Post by Mario Fragiacomo
Non centrano gli armonici nella voce? Mamma mia che affermazione assurda.
Non ho dico nella voce, ho dico nell'estenzione.
Post by Mario Fragiacomo
Gli armonici sono multipli della nota fondamentale. Se chiamiamo la
fondamentale 'uno', l'armonico 'due' vibrerà due volte la fondamentale,
Non tutto è vero sul Internet. Il primo armonico è due volte la
fondamentale, poiche la fondamentale non è uno armonico.
Post by Mario Fragiacomo
Ma Ú soprattutto in Mongolia e nella vicina regione siberiana di Tuva che
gli armonici vocali sono preminenti ed Ú legato a cerimonie sciamaniche.
Sottolineare nella voce un armonico non Ú mai una tecnica, ma energia
sonora viva e pura, in grado di connettere l'uomo alle forze della natura
e della guarigione.
La chitarra elettrica distorta anche è ricca di armonici, così come una
porta che cigola.
Post by Mario Fragiacomo
P.S.
Vuoi ascoltare un piccolo esempio dell'estensione di questa cantante di cui
ti parlo. Dai un'occhiata, cioÚ ascolta questo brano che ti segnalo su
ZHOK EXPERIMENTAL HORA lo trovi sul mio sito: www.myspace.com/fragiacomo
Usa il falsetto. Si sente meno con le done, perciò parlano di parecchie
ottave solo per loro. Per farlo sentire ancora meno, nel basso registro
canta sul fiatto. Ha una voce alta, tutto il resto è una ottima tecnica,
particolarmente le risonanze.
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Mario Fragiacomo
2009-11-04 18:51:18 UTC
Permalink
Il registro di fischio non ᅵ prodotto dalle vibrazioni delle corde
vocali,
ma da un fischio tra loro.
DISSENTO COMPLETAMENTE. TUTTI I SUONI SONO EMESSI DA VIBRAZIONI (E' UNA
LEGGE FISICA) E NELLA VOCE FEMMINILE IL REGISTRO COSIDDETTO DI FISCHIO E'
PRODOTTO SEMPRE DALLE VIBRAZIONI DELLE CORDE VOCALI.
Non ho dico nella voce, ho dico nell'estenzione.
LA PAROLA ESTENSIONE IN ITALIANO SIGNIFICA "REGISTRO" E IN QUESTO CASO DI
DISCUSSIONE SIGNIFICA IL NUMERO DI NOTE O MEGLIO IL NUMERO DI OTTAVE CHE LA
CANTANTE RIESCE A FARE. NEL CASO IN QUESTIONE STIAMO PARLANDO DI OLTRE 4
OTTAVE (INCLUDENDO ANCHE NATURALMENTE IL REGISTRO DI FISCHIO)
La chitarra elettrica distorta anche ᅵ ricca di armonici, cosᅵ come
una
porta che cigola.
SULLA FACCENDA DEGLI ARMONICI E' MEGLIO NON APPROFONDIRE IL DISCORSO PERCHE'
NON HO CAPITO NIENTE DELLA TUA RISPOSTA!
ZHOK EXPERIMENTAL HORA lo trovi sul mio sito: www.myspace.com/fragiacomo
Usa il falsetto. Si sente meno con le done, perciᅵ parlano di parecchie
ottave solo per loro. Per farlo sentire ancora meno, nel basso registro
canta sul fiatto. Ha una voce alta, tutto il resto ᅵ una ottima tecnica,
particolarmente le risonanze.
IL DISCORSO DEL FALSETTO E' UN DISCORSO LUNGO. PRIMA DI TUTTO NELLA VOCE
FEMMINILE (NELLE DONNE) IL FALSETTO NON ESISTE E NEL BRANO CHE HAI ASCOLTATO
HA USATO SEMPLICEMENTE IL REGISTRO DI FISCHIO CHE NON TUTTE LE CANTANTI
RIESCONO AD AVERE. CERTO E SICURO CHE NON HA USATO LA TRADIZIONALE VOCE DI
"PETTO" MA HA TROVATO IL MODO DI UTILIZZARE LA VOCE DI "TESTA" ED HA
ESEGUITO NOTE ACUTE IN VOCE PIENA.
CONCORDO SUL FATTO CHE ABBIA UNA OTTIMA TECNICA, VISTO CHE HAI NOTATO ANCHE
TU LA SUA RICERCA DELLE ARMONICHE E DELLE RISONANZE.

SCUSAMI SE TI HO SCRITTO TUTTO MAIUSCOLO, NON INTENDEVO URLARE, MA
SEMPLICEMENTE PER EVIDENZIARE IL NOSTRO DIALOGO.
VISTO CHE SEI SU MYSPACE TI CHIEDERO' L'AMICIZIA.
CORDIALI SALUTI
MARIO


Official Web Site: www.fragiacomo.org
Other Web Sites:
www.myspace.com/fragiacomo
www.jazzitalia.net/Artisti/MarioFragiacomo.asp

Un video:






--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Cl.Massé
2009-11-05 12:32:48 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
Il registro di fischio non ᅵ prodotto dalle vibrazioni delle corde
vocali, ma da un fischio tra loro.
DISSENTO COMPLETAMENTE. TUTTI I SUONI SONO EMESSI DA VIBRAZIONI (E' UNA
LEGGE FISICA) E NELLA VOCE FEMMINILE IL REGISTRO COSIDDETTO DI FISCHIO E'
PRODOTTO SEMPRE DALLE VIBRAZIONI DELLE CORDE VOCALI.
No, mi dispiace. In un flauto non è niente solido che vibra, è solo l'aria.
Post by Mario Fragiacomo
Non ho dico nella voce, ho dico nell'estenzione.
LA PAROLA ESTENSIONE IN ITALIANO SIGNIFICA "REGISTRO" E IN QUESTO CASO DI
DISCUSSIONE SIGNIFICA IL NUMERO DI NOTE O MEGLIO IL NUMERO DI OTTAVE CHE
LA CANTANTE RIESCE A FARE. NEL CASO IN QUESTIONE STIAMO PARLANDO DI OLTRE
4 OTTAVE (INCLUDENDO ANCHE NATURALMENTE IL REGISTRO DI FISCHIO)
Il fischio e il falsetto, quindi non 4 ottave, ma oltre 2 come tutti.
Post by Mario Fragiacomo
Usa il falsetto. Si sente meno con le done, perciᅵ parlano di parecchie
ottave solo per loro. Per farlo sentire ancora meno, nel basso registro
canta sul fiatto. Ha una voce alta, tutto il resto ᅵ una ottima
tecnica, particolarmente le risonanze.
IL DISCORSO DEL FALSETTO E' UN DISCORSO LUNGO. PRIMA DI TUTTO NELLA VOCE
FEMMINILE (NELLE DONNE) IL FALSETTO NON ESISTE
Esiste lo stesso.
Post by Mario Fragiacomo
E NEL BRANO CHE HAI ASCOLTATO
HA USATO SEMPLICEMENTE IL REGISTRO DI FISCHIO CHE NON TUTTE LE CANTANTI
RIESCONO AD AVERE.
E è una fortuna!
Post by Mario Fragiacomo
CERTO E SICURO CHE NON HA USATO LA TRADIZIONALE VOCE DI
"PETTO"
La ha usata.
Post by Mario Fragiacomo
MA HA TROVATO IL MODO DI UTILIZZARE LA VOCE DI "TESTA" ED HA
ESEGUITO NOTE ACUTE IN VOCE PIENA.
In falsetto. (fiatto, povertà armonica.)
Post by Mario Fragiacomo
CONCORDO SUL FATTO CHE ABBIA UNA OTTIMA TECNICA, VISTO CHE HAI NOTATO
ANCHE TU LA SUA RICERCA DELLE ARMONICHE E DELLE RISONANZE.
Ma la tecnica non basta. Non sarò impressionato molto tempo da un bello
acuto.
Post by Mario Fragiacomo
SCUSAMI SE TI HO SCRITTO TUTTO MAIUSCOLO, NON INTENDEVO URLARE, MA
SEMPLICEMENTE PER EVIDENZIARE IL NOSTRO DIALOGO.
VISTO CHE SEI SU MYSPACE TI CHIEDERO' L'AMICIZIA.
CORDIALI SALUTI
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Valerio Vanni
2009-11-23 15:53:26 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
Il registro di fischio non ᅵ prodotto dalle vibrazioni delle corde
vocali,
ma da un fischio tra loro.
DISSENTO COMPLETAMENTE. TUTTI I SUONI SONO EMESSI DA VIBRAZIONI (E' UNA
LEGGE FISICA) E NELLA VOCE FEMMINILE IL REGISTRO COSIDDETTO DI FISCHIO E'
PRODOTTO SEMPRE DALLE VIBRAZIONI DELLE CORDE VOCALI.
Su internet scrivere così equivale a urlare.
Comunque informati meglio sul fischio: non sono le corde a vibrare, è
l'aria che forma delle turbolenze. Così come in un flauto di plastica
rigida o di legno.
--
Ci sono 10 tipi di persone al mondo: quelle che capiscono il sistema binario
e quelle che non lo capiscono.
SBIANCO
2009-11-23 18:57:05 UTC
Permalink
Post by Valerio Vanni
Così come in un flauto di plastica
rigida o di legno.
Peccato che noi non siamo fatti di plastica nè di legno.
Cl.Massé
2009-11-02 10:29:49 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
Caro amico sono pienamente d'accordo con te. La qualità di una cantante si
valuta da tanti altri fattori.
E' evidente che quando si parla di estensione (per gli addetti ai lavori)
non si include il falsetto o falsettone come lo chiami tu od altre emissioni
vocali, ma il normale fluire della voce.
Ebbene Sabrina ha questa potenzialità, diciamo questa abilità di raggiungere
agilmente anche il cosiddetto "registro di fischio" tipico dei soprani
leggeri (soprani d'agilità). Ad esempio Yma Sumac (la conosci vero?) viene
ricordata principalmente per la sua voce, che copriva una estensione di 5
ottave!
Certo, stesso se è fisicamente impossibile. Quando si parla di estensione,
si trata del numero di note, così 5 ottave (5 note di differenti ottave) è
in realtà 4 ottave (differenza tra le note estremi.) Communque è ancora
impossibile. Quando si parla di 5 ottave, si include il registro di
fischio, che ha niente utilità nel canto, e si dimentica che c'è un gap tra
il falsetto e il fischio.
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Cl.Massé
2009-11-02 10:38:32 UTC
Permalink
Ho il piacere di presentarvi una nuova realtà del vocalismo jazz italiano.
Non è la solita cantante che emerge ogni tanto, ma una voce particolare
visto che ha una estensione naturale di quasi 5 registri
Beh, dunque è la solita cantante che emerge ogni tanto, che tutti hanno
capacità da extraterrestri (dicono.)
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Mario Fragiacomo
2009-11-05 14:45:04 UTC
Permalink
Caro amico,
vedo che le nostre opinioni sono diverse ed Ú difficile quindi arrivare ad
una conclusione. Ognuno si tiene le sue conoscenze e amici come prima.
Comunque ho apprezzato la discussione.
Cordiali saluti
Mario


http://www.fragiacomo.org
http://www.myspace.com/fragiacomo
http://www.facebook.com/pages/Fragiacomo-Mitteleuropa-Ensemble/35201222037
http://italia.allaboutjazz.com/php/article.php?id=554
http://www.allaboutjazz.com/php/musician.php?id=15708
http://www.jazzconvention.net/JCServices/musicisti/musicista.php?id_client=36
http://www.mp3.com/artist/mario-fragiacomo/summary/
http://www.ethnoworldmusic.com/portal/content/view/52/28/
http://www.carabinieri.it/Internet/Editoria/Carabiniere/2004/04-Aprile/Cultura/046-00.htm
http://www.lapiazzamercato.it/upload/public/membri/istromelodie/
http://www.inpiombino.it/canali/musica_locale/gruppi/mitteleuropa_ensemble/index.asp
http://www.fucine.com/network/fucinemute/core/index.php?url=redir.php?articleid=854
http://www.allaboutjazz.com/reviews/r0602_067.htm
http://www.interware.it/tsr/musica/fragiac/index.htm
http://www.triesterivista.it/musica/fragiac/index.htm
http://www.whohub.com/fragiacomo
http://www.arcipelagoadriatico.it/musica/storia/storia.html
http://www.facebook.com/pages/Fragiacomo-Mitteleuropa-Ensemble/35201222037#/profile.php?id=1531195210&ref=profile




--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
SBIANCO
2009-11-05 17:42:37 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
http://www.interware.it/tsr/musica/fragiac/index.htm
Noto che oltre ad elargirci errate nozioni di tecnica vocale, pubblichi
anche deliranti affermazioni sui conservatori di musica.
Ti farebbe bene documentarti ed aggiornarti, prima di evidenziare la tua
ignoranza.
carletto
2009-11-06 03:05:46 UTC
Permalink
Post by SBIANCO
Post by Mario Fragiacomo
http://www.interware.it/tsr/musica/fragiac/index.htm
Noto che oltre ad elargirci errate nozioni di tecnica vocale, pubblichi
anche deliranti affermazioni sui conservatori di musica.
A te sembrano deliranti, a me paiono semplicemente, tristemente,
drammaticamente, diffusamente vere. Gente che non sa suonare che insegna a
gente che non sapra' suonare, che a loro volta (massima aspirazione) faranno
gli insegnanti, di altri futuri insegnanti, ecc. ecc. Tutti insegnanti. Il
cane che si morde la coda, un circolo vizioso, autarchico e senza fine. E
chi rimane a suonare (suonare sul serio, si intende), le schegge impazzite?

carletto
SBIANCO
2009-11-06 12:15:16 UTC
Permalink
Post by carletto
A te sembrano deliranti,
Purtroppo anche tu sei tristemente disinformato.
D'altro canto ne è piena l'Italia di denigratori che puntano il dito
verso "GENTE che non sa suonare" o "GENTE che non sa insegnare" ma poi
non hanno l'ardire di fare nomi e cognomi come qualunque cittadino
civile e non omertoso dovrebbe invece fare.
Denunciamo chi insegna in Conservatorio senza il diritto di farlo!
Se siete a conoscenza di tali casi, purtroppo possibili anche in ogni
altro settore del lavoro professionale, denunciate, denunciate, denunciate!
L'illegalità va combattuta.
Resta il fatto che la stragrande maggioranza di tutti i professori
conservatoriali, come anche in ogni altro settore del lavoro
professionale, è in cattedra per aver superato un pubblico concorso
statale; più frequentemente i professori di conservatorio hanno superato
DECINE di concorsi statali prima di ottenere la cattedra.
Hanno pertanto pieno titolo a compiere la loro attività di docenza,
visto che ancora viviamo in uno Stato di diritto, e non alla mercè del
giustiziere di turno.
Tra l'altro, per superare il concorso pubblico statale di cui sopra, è
necessario PRATICARE la musica e non soltanto teorizzarla, tant'è vero
che senza un curriculum artistico con i contro...fiocchi neanche si
riesce ad accedere al concorso stesso.
Documentarsi, prima di evidenziare la propria ignoranza.
carletto
2009-11-06 18:08:35 UTC
Permalink
Post by SBIANCO
D'altro canto ne è piena l'Italia di denigratori che puntano il dito
Non e' questione di puntare il dito: e' sufficiente puntare l'orecchio.
Post by SBIANCO
Denunciamo chi insegna in Conservatorio senza il diritto di farlo!
Se siete a conoscenza di tali casi, purtroppo possibili anche in ogni
altro settore del lavoro professionale, denunciate, denunciate, denunciate!
L'illegalità va combattuta.
Cosa c'entra l'illegalita'? E' ovvio che si parla di soggetti legalmente
abilitati a insegnare, ma solo legalmente. Cosi' come e' ovvio che non
esista nessuna legge che discrimini o quantifichi il saper suonare
(veramente). Ma suonare non e' come fare il ragioniere o l'elettrotecnico.
Post by SBIANCO
Resta il fatto che la stragrande maggioranza di tutti i professori
conservatoriali, come anche in ogni altro settore del lavoro
professionale, è in cattedra per aver superato un pubblico concorso
Sappiamo come funzionano certi "pubblici concorsi" (penso anche ai teatri,
ecc.)
Post by SBIANCO
Tra l'altro, per superare il concorso pubblico statale di cui sopra, è
necessario PRATICARE la musica e non soltanto teorizzarla, tant'è vero che
senza un curriculum artistico con i contro...
Sappiamo anche come funzionano i titoli artistici e di quanto sia facile
collezionarne a pacchi, producendone anche quando si suona per uno
striminzito pubblico di amici e parenti (annoiati).

carletto
SBIANCO
2009-11-07 11:29:07 UTC
Permalink
Post by carletto
Cosa c'entra l'illegalita'? E' ovvio che si parla di soggetti legalmente
abilitati a insegnare, ma solo legalmente.
Benissimo; infatti non può esistere altro metodo per abilitare
all'insegnamento in istituzioni statali.
O forse vorresti decidere tu?
Post by carletto
Sappiamo come funzionano certi "pubblici concorsi" (penso anche ai teatri,
ecc.)
I teatri non sono statali. I pubblici concorsi sono quelli per posti
nell'amministrazione dello Stato.
Se comunque sei a conoscenza di concorsi espletati irregolarmente, denuncia!
Post by carletto
Sappiamo anche come funzionano i titoli artistici e di quanto sia facile
collezionarne a pacchi, producendone anche quando si suona per uno
striminzito pubblico di amici e parenti (annoiati).
Sappiamo, sappiamo, sappiamo; allora denunciate, denunciate, denunciate!
Altrimenti, state praticando lo sport nazionale: parlarsi addosso.
carletto
2009-11-07 13:11:03 UTC
Permalink
Post by SBIANCO
Sappiamo, sappiamo, sappiamo; allora denunciate, denunciate, denunciate!
Altrimenti, state praticando lo sport nazionale: parlarsi addosso.
Denunciare, denunciare....
Il confine tra il lecito e l'illecito, in moltissimi campi, e' del tutto
sfumato, cosa nota.
A fare il resto ci pensano le oltre centomila leggi del nostro belpaese, che
consentono *ogni* sorta di scappatoia, a chi ci sa fare (o ha le
possibilita' economiche), cosi' come e' altrettanto facile trovarsi in un
attimo dalla parte del torto. E poi, in fondo, perche' dovrei? Personalmente
non ho avuto nessun torto o danno, diretto o indiretto, da questo tipo di
possibili situazioni.
Nemmeno pero' mi sentirei di negare l'evidenza.
Solo che mi dispiace molto per le nuove generazioni, sempre piu' fagocitate
dalla concorrenza estera, mediamente (mediamente) piu' preparata (e
agguerrita) dei nostri. Stara' mica succedendo che gli stranieri amano fare
i musicisti, mentre gli italici amano fare gli insegnanti?

carletto
SBIANCO
2009-11-07 14:45:45 UTC
Permalink
Post by carletto
Nemmeno pero' mi sentirei di negare l'evidenza.
Se ci fosse quella che tu chiami "evidenza", qualcun'altro meno omertoso
di te la denuncerebbe.
Post by carletto
Solo che mi dispiace molto per le nuove generazioni, sempre piu' fagocitate
dalla concorrenza estera, mediamente (mediamente) piu' preparata (e
agguerrita) dei nostri. Stara' mica succedendo che gli stranieri amano fare
i musicisti, mentre gli italici amano fare gli insegnanti?
Gli italiani all'estero sono ricercatissimi, riveriti, coccolati, ben
pagati.
Da tutto il mondo, poi, vengono in Italia per studiare musica nei nostri
conservatori dove i professori, per poter continuare ad essere tali,
devono costantemente aggiornarsi, ossia "suonare", e ad altissimo livello.
Riccardo Muti, il più grande Direttore d'orchestra vivente, esprime
pubblicamente il suo debito di riconoscenza verso i Conservatori statali
di Musica italiani, dove - sostiene il Maestro - "...ho imparato a
suonare e ad essere vero artista" (vedi TG3 ore 14:20 del 06/09/2009).
Questa è la REALTA' istituzionale musicale in Italia, altro che
piangersi addosso, oppure sparare generici "dicunt".
Peraltro i professori conservatoriali lavorano con un contratto scaduto
da 4 anni, e non sono ancora saliti su gru o grattacieli per protestare.
Da ultimo, per rimanere in topic, una certa Maria Callas non raggiungeva
una estensione di 3 ottave; vi assicuro che sono più che sufficienti per
far Musica, grande Musica.
Altri generi musicali possono anche sfruttare stratagemmi di
amplificazione che consentono di essere udibile una voce umana anche
laddove la natura non l'ha dotata di sonorità; così facendo si possono
raggiungere e superare estensioni di 6 ottave; ciò non significa che la
voce "realmente cantata" possa superare le 3 ottave.
Alla fine è semplicemente importante accordarsi su cosa si intenda per
"voce" e "canto".
Cl.Massé
2009-11-06 12:28:41 UTC
Permalink
Post by carletto
A te sembrano deliranti, a me paiono semplicemente, tristemente,
drammaticamente, diffusamente vere. Gente che non sa suonare che insegna a
gente che non sapra' suonare, che a loro volta (massima aspirazione)
faranno gli insegnanti, di altri futuri insegnanti, ecc. ecc. Tutti
insegnanti. Il cane che si morde la coda, un circolo vizioso, autarchico e
senza fine. E chi rimane a suonare (suonare sul serio, si intende), le
schegge impazzite?
È la stessa cosa per i raggioneri, architetti, e altri mestieri. Un
mestiere si deve fare. Però per chi è di talento, non serve un insegnante,
o piuttosto, ce la fa in ogni modo.
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Mario Fragiacomo
2009-11-06 10:30:36 UTC
Permalink
Post by SBIANCO
Post by Mario Fragiacomo
http://www.interware.it/tsr/musica/fragiac/index.htm
Noto che oltre ad elargirci errate nozioni di tecnica vocale, pubblichi
anche deliranti affermazioni sui conservatori di musica.
Ti farebbe bene documentarti ed aggiornarti, prima di evidenziare la tua
ignoranza.
Post by Mario Fragiacomo
http://www.interware.it/tsr/musica/fragiac/index.htm
Noto che oltre ad elargirci errate nozioni di tecnica vocale, pubblichi
anche deliranti affermazioni sui conservatori di musica.
Ti farebbe bene documentarti ed aggiornarti, prima di evidenziare la tua
ignoranza.
Carissimo amico (ma non mi sembri tanto amico visto il tenore della tua
replica)
posso farti una domanda sui conservatori?
Tu quale conservatorio hai frequentato? Quanti anni hai? E se l'hai
frequentato, in quale anno?
La mia, come la chiami? delirante affermazione sui conservatori di musica,
se osservi bene la fonte, Ú stata pubblicata più di 10 anni fa su quel
portale a Trieste che hai estrapolato.
Ti assicuro che quelle affermazioni corrispondevano alla realtà allora.
Avevo avuto modo all'epoca di discutere anche con un grande Maestro su
questo argomento, e posso documentarlo.
Perciò l'ignorante della situazione sei tu perchÚ non conosci le vicende
dei conservatori in Italia!
A parte che oggi la situazione non credo possa essere stata rivoluzionata
semplicemente dal fatto che quegli insegnanti che non sapevano suonare
allora ce li troviamo oggi come insegnanti nei conservatori!
Sull'argomento di tecnica vocale inoltre tiri il sasso e poi nascondi la
manina! Replichi senza specificare niente. Giusto per il gusto di darmi
contro nascondendoti vigliaccamente dietro ad un nickname. Ma non ti
vergogni?
MF

P.S.
Per maggior chiarezza per gli altri lettori, riguardo le mie passate
affermazioni in Rete, ricopio il testo oggetto della discussione qui sotto:
"E' incredibile come la Banda musicale a Trieste, ma anche in tutt'Italia,
sia stata (e forse lo Ú tutt'ora) fucina musicale e valida scuola per molti
strumentisti a fiato anche se Ú un segmento della musica che viene
ingiustamente trascurato dalla critica e dalla stampa periodica di settore.
Dopo, per chi ha talento, d'obbligo il Conservatorio. Ma a questo proposito
vorrei dire la mia opinione. Ancora oggi, i programmi sono piuttosto
antiquati perché la base dovrebbe essere la musica da camera (quartetti,
quintetti) che ora viene relegata all'ultimo biennio. E' qui dove il giovane
impara ad ascoltare suonando assieme, impara la disciplina e il rispetto
degli altri musicisti, in pratica impara quello che farà se suonerà in un
orchestra o in un ensemble dopo il diploma. Se non ha talento non ce la
farà, e a tal proposito, se il talento non c'Ú, facciamogli fare il
ragioniere, l'architetto o qualsiasi altro mestiere. E' inammissibile che il
sistema attuale ti faccia prendere il diploma e poi non essendo in grado di
suonare il repertorio concertistico richiesto (che non ti hanno insegnato!)
o non trovando lavoro in un'orchestra, ti dai all'insegnamento. E la cosa
più sconcertante Ú che questo insegnante insegna agli altri quello che lui
non sa fare!"


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
SBIANCO
2009-11-06 12:53:02 UTC
Permalink
Post by Mario Fragiacomo
Carissimo amico (ma non mi sembri tanto amico visto il tenore della tua
replica)
Al di là della replica, non sono affatto tuo amico.
Post by Mario Fragiacomo
posso farti una domanda sui conservatori?
Tu quale conservatorio hai frequentato? Quanti anni hai? E se l'hai
frequentato, in quale anno?
La mia, come la chiami?
Più che una domanda, è una sfilza di domande, imprecise e non pertinenti.
Post by Mario Fragiacomo
Ti assicuro che quelle affermazioni corrispondevano alla realtà allora.
Avresti dovuto denunciare quella realtà d'illegalità di cui affermi di
essere a conoscenza. Piangersi addosso è l'innocuo e vano sport nazionale.
Post by Mario Fragiacomo
Avevo avuto modo all'epoca di discutere anche con un grande Maestro su
questo argomento, e posso documentarlo.
Sì, sì, molti discutono con grandi Maestri, ovviamente senza nome, ma
poi bisognerebbe avere il coraggio di agire.
Post by Mario Fragiacomo
Perciò l'ignorante della situazione sei tu perchÚ non conosci le vicende
dei conservatori in Italia!
Ah, ecco.
Se lo dici tu.
Post by Mario Fragiacomo
A parte che oggi la situazione non credo possa essere stata rivoluzionata
semplicemente dal fatto che quegli insegnanti che non sapevano suonare
allora ce li troviamo oggi come insegnanti nei conservatori!
Nomi, fai i nomi, denuncia.
Post by Mario Fragiacomo
Sull'argomento di tecnica vocale inoltre tiri il sasso e poi nascondi la
manina! Replichi senza specificare niente. Giusto per il gusto di darmi
contro nascondendoti vigliaccamente dietro ad un nickname. Ma non ti
vergogni?
Sinceramente non mi vergogno affatto.
Quello che ho scritto è sotto gli occhi di tutti, altro che vigliaccherie!
Come pure quello che hai scritto tu, ossia che rimani della tua opinione
pur di fronte ad uno scambio dialettico.
Credimi, non sarebbe utile affrontare con te approfondimenti teorici di
tecnica vocale.
Inoltre ho evitato di inondare i miei posts con elenchi di links, tra i
quali uno dei tuoi preso a caso ha evidenziato una marea di fesserie sui
conservatori di musica.
Documentarsi, prima di evidenziare la propria ignoranza.
"Uno è lieto di poter servire".
coco
2009-11-27 18:56:21 UTC
Permalink
Dopo letto l'invito ho ascoltato il suo spazio su myspace .Dopodiche' ho
cominciato a leggere i primi post....e ho capito la solita antifona. Quindi
: lei secondo me e' bravissima.Voglio andare a sentirla dal vivo se ne ho
l'occasione.E' ora di smetterla con le solite critiche fine a se stesse,
fatte sempre dai soliti che o non ne capiscono veramente niente o per
autocompiacersi del proprio sapere fanno la figura di quelli che ne
capiscono ancor meno. Va' bene che si dice che il buon maestro non
necessariamente sia il buon artista, ma a tutto c'e' un limite. Mi
piacerebbe ascoltare lei e a fianco uno di questi dotti critici. Ed ora
leggero' tutti i post.

"Mario Fragiacomo" <***@hotmail.com> ha scritto nel messaggio news:3fa3c08e-724c-4f86-a376-***@v36g2000yqv.googlegroups.com...
Ho il piacere di presentarvi una nuova realtà del vocalismo jazz
italiano. Non è la solita cantante che emerge ogni tanto, ma una voce
particolare visto che ha una estensione naturale di quasi 5 registri
(fatte le debite proporzioni, come Rachelle Ferrell).
Ha realizzato il suo primo album (come leader) in questi giorni e lo
presenterà pubblicamente il 7 novembre 2009 a Milano.
Allego l'invito per chi fosse interessato a questo evento.
INVITO
La S.V. è invitata al concerto di presentazione dell'album "THE
ANGEL'S WHISPER AND SHOUT" di Sabrina Sparti prodotto dalla MAP di
Milano. E' il cd d'esordio come leader di Sabrina che vi presenterà
una selezione di brani spiritual, gospel and original songs (in duo
pianoforte e voce) con alcuni famosi pianisti jazz italiani come
Renato Sellani, Guido Manusardi, Antonio Zambrini, Marco Detto ....
Il concerto è previsto per SABATO 7 NOVEMBRE 2009 ALLE ORE 17.30
presso lo SPAZIO SIRIN in via Vela, 15 (Zona Viale Abruzzi) a Milano
ed è prevista la presenza di tutti gli artisti dell'album.
L'ingresso è libero.

Per chi fosse interessato ad un ascolto on line, è a disposizione uno
dei più famosi spiritual "Sometimes I feel like a Motherless Child".
Vi lascio le coordinate qui sotto sia per l'ascolto che per
approfondire la conoscenza di questa nuova realtà del jazz italiano.

www.myspace.com/sabrinasparti
http://www.facebook.com/photo.php?pid=30634580&l=2fcb49510d&id=1531195210

INOLTRE E' DISPONIBILE LA VISIONE DI UN VIDEO PROMOZIONALE DELLA
PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL DISCO E L'ASCOLTO DI UN ALTRO BRANO
DELL'ALBUM A QUESTO INDIRIZZO YOUTUBE:
http://youtu.be/XCJJAvOW4Zo
SBIANCO
2009-11-28 22:40:55 UTC
Permalink
Post by coco
E' ora di smetterla con le solite critiche fine a se stesse,
Ed ora
leggero' tutti i post.
Ah, bene, prima critichi, poi leggi.
Cl.Massé
2009-11-28 10:01:58 UTC
Permalink
Post by coco
Dopo letto l'invito ho ascoltato il suo spazio su myspace .Dopodiche' ho
cominciato a leggere i primi post....e ho capito la solita antifona.
Quindi : lei secondo me e' bravissima.Voglio andare a sentirla dal vivo se
ne ho l'occasione.E' ora di smetterla con le solite critiche fine a se
stesse, fatte sempre dai soliti che o non ne capiscono veramente niente o
per autocompiacersi del proprio sapere fanno la figura di quelli che ne
capiscono ancor meno. Va' bene che si dice che il buon maestro non
necessariamente sia il buon artista, ma a tutto c'e' un limite. Mi
piacerebbe ascoltare lei e a fianco uno di questi dotti critici. Ed ora
leggero' tutti i post.
Sai fare il giocoliere? Mi piacerebbe vederti al mia fianco, ed ora leggerò
il tuo posto.

Sei apena meno fuori argomento.
--
~~~~ clmasse da free Francia
http://www.last.fm/label/Nickel+Chrome
http://www.soundclick.com/nickelchrome
http://www.myspace.com/nickelchrome
http://www.zikpot.fr/artiste-Nickel+Chrome
Continua a leggere su narkive:
Loading...